ORIENTAMENTO IN USCITA

...per la scelta del proprio futuro!


Benvenuti! In questa pagina troverete un aiuto all’orientamento per la scelta della propria scuola superiore al termine della terza media, con le cose da sapere ed alcuni consigli utili. In fondo alla pagina troverete un link per accedere all'area dell'Offerta Formativa.

Se comunque desiderate saltare questa pagina e consultare subito il materiale, cliccate qui.

 

Cosa vuol dire "Orientamento"?

L'orientamento è riconosciuto come diritto di ogni persona a ricevere servizi, diversi e specifici, erogati con professionalità, competenza, imparzialità e rispetto della persona.

Il mondo della scuola è in continua evoluzione sia grazie ad un’offerta dei percorsi di studio annualmente aggiornata, sia a seguito dell’emanazione di norme specifiche che incidono sulla struttura generale del sistema scolastico. Negli ultimi anni tali cambiamenti sono stati numerosi e ripetuti ed è possibile che ciò avvenga in parte anche in futuro.

 

Consigli utili per una scelta consapevole

Innanzitutto è importante riflettere sui propri interessi (ciò che piace e coinvolge maggiormente), le proprie attitudini (ciò che si fa o si studia con maggiore facilità) e i propri desideri (ciò che si spera di realizzare), facendosi aiutare anche dalle persone vicine: la famiglia, gli insegnanti, gli amici. Ma non basare la propria scelta su valutazioni troppo affrettate e superficiali, per esempio...:

  • "Voglio andare nella stessa scuola dove vanno i miei amici...";
  • "Mi iscrivo a quella scuola perché dicono che lì non si studia molto...";
  • "Voglio fare un corso facile perché ho paura di non farcela...";
  • "Mi iscrivo dove so che farebbe piacere ai miei genitori, perché non voglio deluderli!".

Occorre invece tenere presente che:

  • Non esiste una scuola dove si studia di più o di meno: dipende dalla volontà personale quanto approfondire le materie che si incontrano, diverse ma tutte importanti;
  • Fare scelte diverse dai propri compagni non significa perderli di vista, anzi aiuta ad allargare il giro delle amicizie;
  • I consigli dei genitori sono importanti, ma se non si è d'accordo vale la pena di discuterne.

Un altro aspetto che può essere utile nella scelta è conoscere il titolo di studio che si ottiene alla fine del percorso verificando se esso corrisponde alle proprie aspettative.

Se la scuola che scegliamo è quella giusta... lo possiamo sapere solo dopo! Quello che invece possiamo fare prima è:

  • conoscere eventuali difficoltà a cui andremo incontro;
  • pensare a come affrontarle se dovessero concretizzarsi.

Per farlo dobbiamo farci aiutare anche dalla curiosità, semplice e spontanea. Una sana energia che ci porti ad esplorare noi stessi ed il mondo (scolastico) che ci aspetta.

Incominciamo allora a conoscere le caratteristiche di ogni indirizzo di studio partecipando per quanto è possibile a tutte le attività che le scuole superiori ci offrono in periodo di orientamento, anche durante la didattica a distanza! Infatti sono previsti anche tour virtuali e incontri in modalità telematica su Google Meet... e la nostra Scuola ha inoltre organizzato divertenti attività di orientamento in Google Classroom per tutti gli alunni delle classi terze....chiedi ai tuoi insegnanti tutte le informazioni che desideri!

Gli Istituti di scuola superiore che stai scegliendo possono aver previsto:

  • Open-day
  • Lezioni aperte
  • Microstage
  • Presentazioni organizzate

Infine, approfondire ciò che riguarda le materie di studio previste dai diversi percorsi, cercando di capire in che modo esse aiutano a sviluppare quelle competenze (chiamate competenze trasversali) che è indispensabile possedere per migliorare non solo la propria preparazione culturale e professionale ma anche il proprio modo di essere.

Queste competenze, infatti, devono poter emergere in tutti gli aspetti della vita quotidiana: a livello personale, in famiglia, nello studio, nello sport, nel lavoro, nel rapporto con gli altri, etc.

E ALLORA…COSA SCELGO?

Per poter compiere la scelta migliore dopo la terza media, una cosa molto importante è avere abbastanza chiaro il quadro del livello di istruzione successivo.

Oltre all’introduzione di norme riguardanti l’obbligo di istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e alla formazione, occorre, infatti, sapere che sia la scuola superiore sia la formazione professionale sono state oggetto di importanti trasformazioni ed è, quindi, necessario conoscere e comprenderne la nuova organizzazione e le differenze da quella precedente.

I principali cambiamenti sono dovuti, in particolare, alle ultime riforme della scuola superiore, con le quali si è voluto maggiormente valorizzare le diverse identità di licei, istituti tecnici e istituti professionali.

Un’altra importante modifica riguarda i corsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), proposti nell’ambito del sistema educativo regionale, che sono stati riconosciuti a tutti gli effetti un canale alternativo, ma con pari dignità, rispetto ai percorsi scolastici.

In generale, nel sistema di istruzione e formazione italiano, fondato sul principio costituzionale della libertà di educazione, intervengono più soggetti: scuole statali, scuole paritarie, scuole non paritarie, istituzioni formative accreditate.

Le scuole statali sono quelle gestite direttamente dallo Stato e rappresentano comunque la percentuale più significativa sul totale delle scuole italiane (circa il 95%).

Allora....siamo pronti???....VIA!!


Offerte Formative delle Istituzioni Scolastiche del Territorio